L’aringa sciocca

“Come aringa fiamminga ovver saracca [...] ché scaltra è più d’ogn’altra, e fa la sciocca”. Salutiamo il carnevale con il primo e l’ultimo verso d’un sonetto che ci riporta ad altri tempi, del resto nessuna festa sembra rimanere aggrappata al passato ed alle tradizioni quanto il carnevale, anche e soprattutto i suoi cibi. Ed ecco un cicheto, che castigo nella categoria “finger food”, con una piccola riuscita variazione…

L'aringa sciocca

Ingredienti

  • 1 filetto di aringa sciocca
  • Pane
  • 4/5 foglie di radicchio di Treviso
  • Prezzemolo
  • 1 spicchio d’aglio
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • Sale e pepe

Preparazione

  1. Tagliare sottilissimamente il radicchio ed unirlo al prezzemolo tritato, l’aglio, l’olio, il sale ed il pepe
  2. Tagliare a piccoli pezzi l’aringa e mescolare il tutto
  3. Lasciare riposare per almeno un’ora in frigo in un recipiente chiuso con un coperchio o con della pellicola trasparente
  4. Tagliare il pane e porre sopra le fette un cucchiaio circa di composto
  5. Servire

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>